Venerdì 11 febbraio in modalità online con relatore Marco Orefice Chair  Distr. area Nord, si è svolta l’ interessante serata online  “La Ricerca e la Malattie Rare”

Erano presenti il LTG Busatta, il LTG Eletto Giovanni Schintu, soci del Club, la Vice Presidente del Bergamo Orobico con alcuni soci, la Presidente del Soroptimist di Bergamo, il Presidente del Lions città di Dalmine, il Garante per l’infanzie e l’adolescenza del Comune di Bergamo Dr. Venturelli, per l’Ospedale C.N.R. Fond. Monasterio di Pisa la Dr. Meloni ricercatrice per le malattie rare, soci dell’Associazione A.R.M.R. di Bergamo e soci di vari Rotary Club .

Un malattia si definisce “rara “quando la sua prevalenza, intesa come il numero di casi presenti su una data popolazione, non supera una soglia stabilita, in Europa la soglia è 5 casi su 10.000 persone.

Il relatore con questa premessa ci ha spiegato che le persone affette da  malattie rare sono oltre 300 milioni in tutto il mondo , in Italia ci sono circa 2 milioni di malati rari e il 70% sono pazienti pediatrici, la quasi totalità di queste malattie sono croniche e invalidanti e il loro numero è di circa 8000 ma è una cifra  in aumento con l’avanzare dei progressi  della ricerca genetica.

Il Kiwanis si sta attivando per far conoscere e sensibilizzare le persone su  questa realtà  e  rendere visibili coloro che ne soffrono, ed inoltre  indirizzare i malati verso  i centri di studio e cura.  Il  centro che  coordina tutti gli ospedali italiani che si occupano di malattie rare  è l ‘Istituto Farmacologico Mario Negri di Zanica a pochi chilometri da Bergamo, il Mario Negri si occupa anche dello studio dei farmaci utili per la terapia di queste innumerevoli malattie.

Nella foto l’oratore Avv. Marco Orefice con la presidente del K.C. Bergamo Sant’Alessandro Gabriella Gallani

  

Lascia un commento